Le 3 tipologie di analisi nel Trading online

La maggior parte dei trader che decide di fare trading CFD e Forex, per riuscire nel modo migliore e più rapido ad ottenere dei veri profiti, avrà bisogno di seguire una strategia e un’analisi accurata di trading.

Molti trader scelgono di utilizzare un numero molto ampio di strategie e tecniche per la determinazione dei migliori punti per entrare ed uscire dai mercati, per l’acquisto e la vendita delle valute, delle azioni, delle materie prime e delle criptovalute.

Gli analisti continuano a migliorare in modo costante nuove strategie per trovare metodi sempre più all’avanguardia per capire come potrebbe muoversi in futuro il mercato valutario.

Per cui oggi nel nostro articolo abbiamo deciso di parlarvi delle strategie, considerate delle vere e proprie analisi, fra le migliori che è possibile applicare nel proprio percorso di trading.

Sicuramente, fra quelle più utilizzate oggi troviamo:

  1. l’analisi fondamentale;
  2. l’analisi tecnica;
  3. il trading di tendenza.

Cercheremo di analizzare nel modo più rapido ma approfondito queste 4 tipologie di analisi che i trader trovano più facili da applicare, soprattutto per chi è alle prime armi.

Analisi fondamentale

Durante l’analisi fondamentale, i trader si trovano ad esaminare quelli che sono gli indicatori economici principali per capire se, per esempio, una valuta ha un valore più alto di quello che ci si aspetta o più basso. L’analisi fondamentale da un lato può sicuramente sembrare molto complessa, ma non è così difficile come pensate.

Di solito si occupa di coinvolgere i dati economici del paese che servono ad indicare delle specifiche tendenze commerciali, che da un lato indicano le tendenze future che un trader potrebbe seguire per i propri investimenti. Di sicuro per iniziare ad analizzare un mercato è un ottimo punto di partenza, l’analisi di quanti afflussi ci sono per esempio per una determinata valuta o un titolo azionario sono fondamentali per comprendere se è meglio vendere o acquistare. Imprescindibile sarà quindi l’utilizzo di un calendario economico, messo a disposizione delle stesse piattaforme i trading.

Analisi tecnica

L’analisi tecnica è sicuramente la tipologia di analisi più apprezzata dai trading e si trova proprio fra le principali strategie per chi sceglie di fare trading sul mercato valutario. Molto spesso si controlla l’andamento di una coppia di valute, come EUR/USD, che potrebbe comportarsi in modo analogo rispetto a qualche anno prima, per esempio. Per cui potrebbe ripercorrere delle tendenze al rialzo o al ribasso di qualche anno fa.

Sicuramente possiamo dire che la logica che sta alla base dell’analisi tecnica è che gran parte dei trader hanno come obiettivo quello di prevedere i movimenti futuri degli asset sui quali scelgono di investire, in base agli andamenti avuti già in passato. Si analizzeranno in modo specifico anche la domanda, l’offerta, la psicologia dei trader, limiti e intervalli di prezzi, ecc …

L’analisi tecnica è una metodologia che riesce a comprendere tanti piccoli metodi per rilevare quelle che sono le probabile tendenze future degli asset. Molti trader trovano nell’analisi tecnica un modo eccellente di analizzare il mercato, alcuni lo affiancano all’analisi fondamentale, altri invece lo mettono da parte (ma quelli che scelgono quest’ultima via sono davvero pochi). Noi riteniamo che sia sicuramente un’analisi molto obiettiva e scientifica per determinare qual è il momento migliore per acquistare e vendere valute.

Trading di tendenza

Difficilmente ne sentiamo parlare, ma il trading di tendenza rientra fra le strategie migliori da applicare nelle proprie operazioni di trading. Di sicuro questo metodo è più adatto al mercato delle valute e si occupa di identificare le tendenza al rialzo e le tendenze al ribasso di una specifica coppia di valuta.

Analizza in toto il movimento del prezzo della valuta e quando è meglio entrare e uscire in base a come è posizionato il prezzo di una valuta dentro la tendenza, analizzandone anche la sua forza. Molti trader dicono che “la tendenza sia un’amica”, perché solitamente sono considerati degli indicatori molto affidabili.

I trader di tendenza spesso utilizzano un’ampia gamma di strumenti per valutare le tendenze, come:

  • medie mobili;
  • indici direzionali;
  • indicatori di forza (relativa);
  • misurazioni del volume;
  • indicatori stocastici.